L'estratto di semi d'uva o Vitis vinifera è prodotto da semi macinati di uva da vino rosso. Sebbene relativamente nuova per la medicina occidentale, l'uva è stata utilizzata per scopi curativi per migliaia di anni. Gli antichi Greci ed Egizi usavano l'uva sia per scopi curativi che nutrizionali. Gli europei hanno anche utilizzato molte parti della pianta dell'uva per scopi medicinali.

L'estratto di semi d'uva, come suggerisce il nome, deriva da semi d'uva che si ritiene contengano grandi quantità di antiossidanti, in particolare la sostanza oligomerica proantocianidina complessa (OPC). Gli antiossidanti sono sostanze che aiutano a proteggere le cellule dai danni dei radicali liberi e possono persino proteggere le cellule dalle malattie. I radicali liberi possono accelerare l'invecchiamento e contribuire a una varietà di malattie e malattie.

Studi clinici hanno dimostrato che l'estratto di semi d'uva è un potenziale beneficio per coloro che soffrono di ipertensione, problemi di circolazione e patologie cardiache. Si ritiene inoltre che l'estratto abbia un potenziale per aiutare con dolore, infezioni e gonfiore post-operatorio.

Ogni adulto sano dovrebbe essere in grado di consumare integratori di estratto di semi d'uva. Le donne in gravidanza o in allattamento devono evitare il supplemento, così come i bambini. Le persone che assumono farmaci devono consultare il proprio medico prima dell'uso.

L'estratto di semi d'uva è più comunemente usato come integratore alimentare ed è disponibile in capsule, liquidi e compresse. Assicurati di cercare un estratto standardizzato al 40 - 80% di proantocianidine. I dosaggi usuali conterranno 50-100 mg di estratto.

prodotti visionati recentemente