La L-tirosina è un aminoacido non essenziale presente naturalmente nei prodotti caseari ed è un precursore della dopamina, un neurotrasmettitore implicato nel miglioramento dell'umore e nel trattamento del morbo di Parkinson. Gli intervalli di dosaggio normali variano da 500 mg a 2 grammi o più per aiutare a bilanciare i pool di neurotrasmettitori. La tirosina è biodisponibile per via orale e viene spesso utilizzata per il miglioramento cognitivo in determinate popolazioni. Sebbene ci sia qualche dubbio sulla quantità di L-tirosina digerita per via orale che raggiunge il cervello, è il fondamento di molte pile nootropiche (nutraceutici usati per migliorare l'umore o i cosiddetti farmaci intelligenti).

Il tasso di conversione della L-tirosina in dopamina è regolato dall'organismo, quindi la L-tirosina è relativamente sicura. Il supplemento può fornire anche stimolazione periferica, offrendo agli atleti un vantaggio nelle loro prestazioni di allenamento. Tutto sommato, la tirosina è un ottimo integratore con un ampio corpus di ricerche. La molecola si trova anche in vari isolati e concentrati di proteine ​​del siero di latte. Nonostante la L-tirosina sia un amminoacido "non essenziale", i topi con una profonda deplezione della L-tirosina presentano varie anomalie e l'integrazione di questa molecola migliora i loro processi cognitivi di nuovo alla base. I recettori della dopamina sono soggetti a tolleranza, quindi gli utenti potrebbero dover intensificare i regimi di dosaggio quando gli effetti si esauriscono. Gli effetti del supplemento sono relativamente di breve durata a causa del metabolismo endogeno, quindi è necessaria una volta al giorno o multidose.

prodotti visionati recentemente